NATALIA RE

Category: Ambasciatrice della Gentilezza

Grandi emozioni ieri sera, al Teatro Politeama di Palermo, per la serata conclusiva della 42esima edizione del Paladino D’Oro Sport Film Festival, la kermesse ideata da Vito Maggio e diretta da Roberto Marco Oddo.
Palermo si conferma capitale mondiale del cinema sportivo.
L’edizione 2022 ha visto protagonisti film in concorso provenienti da diverse nazioni, tra queste America, Australia, Cina, Canada, Russia, Kazakistan e da quasi tutta Europa.

Presente anche Natalia Re

Tra i componenti del Comitato d’Onore del Festival anche Natalia Re, ambasciatrice per la Sicilia del Movimento Italiano per la Gentilezza.
Re sui social non nasconde la propria gioia: “Ho avuto l’onore – dice – di consegnare il Paladino d’Oro al presidente nazionale della Lega del Filo d’Oro, Rossano Bartoli. Non potevo non consegnare le targhe quali testimoni di gentilezza a Roberto Marco Oddo e a Nadia La Malfa, per l’impegno profuso nel tenere vivo il Festival con tanta sensibilità”.
La cerimonia di gala ha visto anche la partecipazione di Roberto Lagalla, sindaco di Palermo.

La kermesse nata nel 1979

La kermesse organizzata dall’associazione Toros Centro di Comunicazione Visiva, diretta da Roberto Marco Oddo, in collaborazione con l’associazione siciliana Amici della Musica, è patrocinata dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, dalla città metropolitana di Palermo, dal comune di Palermo, del comune di San Marco d’Alunzio, dal Coni Sicilia, dal CIP Comitato Italiano Paralimpico, dalla federazione Medico Sportiva, dall’università degli Studi di Palermo, Edizioni Kalòs e dal liceo Linguistico Ninni Cassarà.
Il Paladino d’oro Sport film festival è il più antico festival di cinema sportivo, nato nel 1979 a Palermo da una idea di Vito Maggio e Sandro Ciotti, icona dei radiocronisti Rai di tutti i tempi. Tra i protagonisti delle passate edizioni, registi del calibro di Tom Gries, Ted Kotcheff, Michael Mann, Pupi Avati, Luigi Comencini, Mario Monicelli, Max Nosseck, Wim Wenders e tanti altri.

Alcuni dei premiati

A salire sul palco a ritirare il loro Paladino d’Oro anche Pamela Villoresi con il premio alla carriera teatrale e cinematografica, Vincenzo Ferrera come miglior attore, Donatella Scarnati per il giornalismo sportivo e il presidente del Palermo F. C. Dario Mirri come dirigente sportivo dell’anno.

Il secondo saggio di Natalia Re

E la presenza di Natalia Re al Paladino d’Oro Sport Film Festival non è stata casuale.
Importante infatti il messaggio che ormai da anni Re porta avanti.
Gentilezza, questa sconosciuta. Viviamo un’epoca di disastri, di pandemie, di guerre. Eppure c’è chi combatte per la gentilezza. A Talk Sicilia, il programma di approfondimento di BlogSicilia, qualche giorno fa, Natalia Re ha presentato il suo secondo saggio dal titolo “Regine Inside, Autodeterminarsi con gentilezza”.

Viviamo epoca difficile, servono gesti gentili

“Abbiamo vissuto e stiamo vivendo un epoca fortemente violenta. È indubbio che la pandemia ha in qualche modo inaridito quelli che sono i rapporti e le relazioni umane e quindi la necessità di ritrovarci in una dimensione gentile non significa altro che cercare di allenarsi all’empatia, all’ascolto, perché la gentilezza può essere declinata in 1000 modi e soprattutto in ogni ambito”, spiega Re.

La gentilezza come filosofia di vita

La gentilezza, però, non è soltanto il piccolo gesto quotidiano. Nel saggio di Natalia Re la gentilezza viene elevata a filosofia di vita.
“La gentilezza ha la capacità di stupirci – spiega – ed è talmente poco praticata da destare un’enorme attenzione. Quindi, irrompere nella nostra quotidianità attraverso un gesto gentile ci riporta sempre qualcosa indietro. Non dobbiamo avere alcun tipo di timore nel pensare che non sia un sentimento totalmente gratuito. E’ una restituzione continua. La modalità della gentilezza è una modalità attraverso la quale ci si connette all’altro e quindi, giocoforza, si trae qualcosa dall’altro”.

Un sentimento da applicare in ogni circostanza

E ancora: “Questo sentimento va applicato in ogni circostanza: elargire un sorriso a chi ci sta dietro, quando siamo in coda al semaforo, e immediatamente suona il clacson per spingerci ad andare avanti”.
E’ anche una missione politica: “Dobbiamo esercitare la forza della gentilezza quando andiamo a votare alle urne e fare scelte precise perché in realtà questo sentimento non è ascetismo”.
Nel suo saggio Re spiega come essere gentili sia anche un principio condiviso dalle principali religioni monoteiste. E auspica che questa emozione diventi il metro di misura della nostra interazione sociale. Anche nella progettazione delle città.

 

Link all’articolo originale

(ANSA) – PALERMO, 12 NOV – La ‘Ugri Servizi per l’Ambiente’, con il policlinico ‘Paolo Giaccone’ di Palermo, promuove la campagna dal titolo “La Gentilezza è una carezza”, per domani, in occasione del 13 novembre, Giornata mondiale dedicata proprio alla gentilezza.

L’obiettivo è quello di promuovere il valore della gentilezza in ogni ambito della società e, quindi anche nella sanità.

La pandemia ha acutizzato i ritmi ospedalieri e la gentilezza li ha contraddistinti, per questo è stato promosso un video (ideato da Ugri e realizzato da ‘Mete Onlus’), che rappresenta un viaggio tra le corsie del policlinico di Palermo, guidato da Natalia Re, business developement manager di ‘Ugri’, dal commissario straordinario dell’azienda Alessandro Caltagirone, dal professore Renato Venezia, direttore struttura complessa di ginecologia ed ostetricia e dal professore Giovanni Corsello, direttore unità di neonatologia con Utin e nido e con la straordinaria partecipazione di Sophia Urso e nonno Alberto.
    Oltre allo short film la campagna si compone di un “Decalogo della Gentilezza”, la coda del video è un inno alla vita, i volti dei neonati e del personale sanitario rappresentano un ponte intergenerazionale tra anziani e bambini. “E’ un invito ad essere umani e solidali verso se stessi e verso gli altri – dice Natalia Re – si tratta di una qualità etica, che promuove l’attenzione e il rispetto verso il prossimo. È cortesia, pazienza e cura nell’ascolto degli altri, senza dimenticare i propri. È “urbanità”, intesa come modalità di comportamento che ci fa vivere in società, armonizzandoci con essa e contribuendo attivamente”. “La gentilezza è una delle cifre fondamentali dell’animo umano, che sta alla base del vivere civile – commenta il rettore dell’Università di Palermo Massimo Midiri – Ancora di più lo è nei luoghi di cura, in cui l’attenzione e il rispetto dei sentimenti sono aspetti importantissimi nelle relazioni positive che si instaurano tra il personale sanitario e i pazienti, diventando elementi di forza e di sostegno”. “Durante le fasi più acute della pandemia – evidenzia Alessandro Caltagirone – abbiamo visto crescere l’ammirazione e la benevolenza nei confronti del personale sanitario per l’impegno e la dedizione profusa. Lo spirito con cui abbiamo accolto questa campagna di responsabilità sociale è orientato alla volontà di accogliere la gentilezza come un sentimento indispensabile, parte integrante del nostro agire quotidiano, che deve accompagnare in modo bilaterale utenti/pazienti, operatori sanitari e personale tecnico amministrativo”. (ANSA).

Link all’articolo originale

Lo short film, ideato da Ugri e realizzato d Mete Onlus, è un viaggio tra i corridoi del Policlinico in un momento storico in cui la pandemia ha acutizzato i ritmi ospedalieri ponendo però sempre al centro il rapporto medico-paziente

“La Gentilezza è una Carezza” è il nome della campagna sociale promossa tra le corsie del Policlinico in occasione della giornata mondiale dedicata proprio alla gentilezza. 

Lapandemia ha acutizzato i ritmi ospedalieri e la gentilezza li ha contraddistinti, per questo è stato promosso un video (ideato da Ugri e realizzato d Mete Onlus) che rappresenta un viaggio tra le corsie del Policlinicom guidato da Natalia Re, Business Developement Manager Ugri, dal commissario straordinario dell’ azienda, Alessandro Caltagirone, dal professor Renato Venezia, direttore struttura complessa di Ginecologia ed Ostetricia, dal professore Giovanni Corsello, direttore unità operativa complessa di Neonatologia  con Utin e Nido, e con la straordinaria partecipazione di Sophia Urso e nonno Alberto.

Oltre allo short film la campagna si compone di un “Decalogo della Gentilezza”, la coda del video è un inno alla vita, i volti dei neonati e del personale  sanitario rappresentano  un ponte intergenerazionale tra anziani e bambini.

 “’La Gentilezza è una Carezza’ è un invito ad essere umani e solidali verso se stessi e verso gli altri-  dice Natalia Re- si tratta di una qualità etica, che promuove l’attenzione e il rispetto verso il prossimo. È cortesia,  pazienza e  cura- continua la Re- che suggerisce l’ascolto degli altri, senza dimenticare i propri. È “urbanità”, intesa come modalità di comportamento che ci fa vivere in società, armonizzandoci con essa e contribuendo attivamente, senza manierismi. E’ ambiente.  Nel principio di una collaborazione etica e solidale- conclude Natalia Re-  la campagna ha incassato i patrocini gratuiti degli assessorati regionali della Salute, della Formazione e dell’ Istruzione professionale, della Famiglia, del Lavoro e Politiche Sociali, del circuito nazionale della Giornata della Gentilezza, di Assoambiente e di Prospettiva 2030”.

“La gentilezza è una delle cifre fondamentali dell’animo umano, che sta alla base del vivere civile  – commenta il rettore Massimo Midiri –  Ancora di più lo è nei luoghi di cura, in cui l’attenzione e il rispetto dei sentimenti sono aspetti importantissimi nelle relazioni positive che si instaurano tra il personale sanitario e i pazienti, diventando elementi di forza e di sostegno”.

“Durante le fasi più acute della pandemia –  evidenzia Alessandro Caltagirone – abbiamo visto crescere l’ammirazione e la benevolenza nei confronti del personale sanitario per l’impegno e la dedizione profusa. Lo spirito con cui abbiamo accolto questa campagna di responsabilità sociale è orientato alla volontà di accogliere la gentilezza come un sentimento indispensabile, parte integrante del nostro agire quotidiano, che deve accompagnare in modo bilaterale utenti/pazienti, operatori sanitari e personale tecnico amministrativo”.

“L’ospedalità è sempre più cambiata negli ultimi anni, sottolinea Giovanni Corsello . C’è stato un avvicinamento progressivo delle famiglie all’ospedale che è luogo di cura, ma anche di conforto. I piccoli pazienti ricoverati nelle nostre strutture sono di certo fragili e le famiglie vivono spesso con loro tutte le conseguenze di tale fragilità. È nella consapevolezza di sentirsi accolti e protetti che spesso risiede la forza per aiutare a gestire i rischi di una patologia complessa con coraggio e fiducia”.

“Questa giornata dedicata alla gentilezza – conclude Venezia – rappresenta di certo un monito, simbolico e al tempo stesso concreto, per porre ancora più attenzione a tutti quei gesti che fanno parte della quotidianità del nostro reparto e che contribuiscono ad accompagnare al meglio le nostre pazienti lungo quel percorso che le conduce verso il momento più atteso: la nascita del proprio bimbo e il dono della vita” .

Link all’articolo originale

La Ugri-Servizi per l’Ambiente, nell’ambito della Convention “Contrastiamo le Pandemie- il nuovo scenario” che si terrà lunedì 13 dicembre dalle ore 9.00 presso il Complesso Monumentale dello Steri a Palermo, presenterà uno short film dal titolo “Il futuro siamo Noi e dipende da Noi”.

L’elaborazione rientra nelle campagne di responsabilità sociale promosse e realizzate da Ugri in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia Cervello, con il patrocinio della Regione Siciliana, dell’Università degli Studi di Palermo, del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, con partner Assoambiente e Prospettiva 2030. Lo short film si avvale della collaborazione del Prof. Enzo Massimo Farinella, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive e Tropicali (Ospedali Riuniti Villa Sofia Cervello) e della Prof.ssa Francesca Di Gaudio, Docente di Unipa e Direttrice dell’Unità Operativa Complessa CQRC, nonché di due ragazze che per età diversa raccontano l’approccio, sofferto, alla pandemia, Sophia ed Elisa. “Siamo profondamente soddisfatti- afferma Natalia Re, Business Development Manager di Ugri – del lavoro che abbiamo realizzato. La Pandemia ci ha inchiodati a una visione diversa della vita e del quotidiano, molto è stato sottratto proprio ai bambini e agli adolescenti. L’azienda che rappresento – conclude la Re – ha una grande sensibilità sui temi sociali e ha già da tempo deciso di divulgare dei format di impatto emozionale che mirano a sensibilizzare l’opinione pubblica. Anche noi spingiamo verso la vaccinazione, che oggi rappresenta l’unico modo con cui contrastare in maniera efficace la diffusione del virus e lo facciamo accarezzando i pensieri dei nostri ragazzi “.

Palazzo Steri lunedì sarà sede di un confronto importante e qualificato che riguarderà i nuovi scenari legati alla Pandemia: “Abbiamo una certezza dalla quale partire- dice la Prof.ssa Di Gaudio- rinforzare la necessità di procedere rapidamente con le vaccinazioni. Bisogna avere fiducia nella scienza, il terreno della salute è fatto di cooperazione e in quest’ottica si è deciso di divulgare scientificamente la necessità di contrastare il Coronavirus promuovendo un dibattito che tenga conto di tutto ciò che ruota intorno alla gestione di una pandemia, dalla diagnostica alla cura, dalla medicina alla biotecnologia, dai sistemi di biocontenimento agli esiti delle vaccinazioni per poi giungere a temi gestionali, ambientali che tengano conto degli aspetti clinici e della cura dei pazienti. Tuttavia- conclude la Di Gaudio- è altrettanto dirimente la costruzione di uno scenario di preparazione e risposta alle pandemie, che guardi ad uno quadro più ampio di strumenti di sanità mondiale”.

È il professore Farinella a marcare la necessità di tali attività: “La pandemia che purtroppo sembra avere ripreso vigore in molte Nazioni a noi vicine, ci impone di tenere alta la guardia. È più che mai, in questo contesto, osservare rigorosamente le misure individuali di contenimento e soprattutto vaccinare il maggior numero possibile di persone. Solo il Vaccino crea una barriera efficace nei confronti del Virus e protegge dalla malattia grave e dal rischio di andare in Rianimazione. I Vaccini, ormai somministrati in milioni di dosi nel mondo, hanno mostrato di essere sicuri e di proteggere. Bisogna aderire con serenità e rapidamente”.

Link all’articolo originale

Natalia Re (Business Development Manager Ugri Servizi per l’Ambiente) è stata nominata Ambasciatrice della Gentilezza per la Regione Siciliana dal Movimento Italiano per la Gentilezza. Si tratta di un impegno etico concreto volto a diffondere valori e buone pratiche.

L’appuntamento è per il 25 giugno a La Casa della Cooperazione di Palermo. In quella occasione sarà presentato lo Short Film (scritto e diretto da Giorgia Butera), e presentato il Programma 2022 Il Valore della Gentilezza.

Natalia Re ha commentato: “In qualunque fatto od atto della vita è percepibile il sentire gentile. Nelle relazioni umane, nel rispetto dell’ambiente che ci circonda, nel contesto lavorativo, nel sistema scolastico, nell’accogliere l’altro, chi è diverso noi. La gentilezza è educazione, è cultura religiosa. È determinante, altresì, che questo sentire si determini in azioni”.

Il Programma 2022 si concluderà il 13 novembre, giornata nella quale venne costituito a Tokyo nel 1996, il “World Kindness Movement”.

Link all’articolo originale

Appuntamento il 25 giugno, ore 18, alla Casa della Cooperazione (Palermo) per la Conferenza “Il Valore della Gentilezza” – Programma 2022, promosso da Natalia Re, Ambasciatrice della Gentilezza Regione Sicilia. Si tratta di un impegno etico concreto volto a diffondere valori e buone pratiche, che si concluderà il 13 novembre, giornata nella quale venne costituito a Tokyo nel 1996, il “World Kindness Movement”.

Il Programma è ispirato al Global Goal 11 di Agenda 2030, dedicato all’ambiente ed ai luoghi dove viviamo, valorizzando il patrimonio culturale e paesaggistico e la qualità di vita delle persone.

Interverranno in conferenza: Natalia Re (Business Development Manager Ugri Servizi per l’Ambiente); Viktoriya Prokopovych (Coordinatrice Territoriale per la Sicilia Occidentale, nominata presso il Consolato Generale dell’Ucraina a Napoli); Nadine Abdia (Rappresentante Comunità Tunisina a Palermo); Sara Giudice (Giornalista La7, Esponente #senzagiridiboa); Gaia Moscato (Studentessa).

Modera: Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus).

 

Durante la Conferenza sarà proiettato lo Short-Film realizzato per lanciare l’apertura del Programma.

Link all’articolo originale

Natalia Re, Ambasciatrice della Gentilezza Regione Sicilia, annuncia l’appuntamento per il 25 giugno, ore 18, alla Casa della Cooperazione (Palermo) riguardante la Conferenza di presentazione “Il Valore della Gentilezza” – Programma 2022. Si tratta di un impegno etico concreto volto a diffondere valori e buone pratiche, che si concluderà il 13 novembre, giornata nella quale venne costituito a Tokyo nel 1996, il “World Kindness Movement”.

Il Programma è ispirato al Global Goal 11 di Agenda 2030, dedicato all’ambiente ed ai luoghi dove viviamo, valorizzando il patrimonio culturale e paesaggistico e la qualità di vita delle persone.

Interverranno in conferenza: Natalia Re (Business Development Manager Ugri Servizi per l’Ambiente); Viktoriya Prokopovych (Coordinatrice Territoriale per la Sicilia Occidentale, nominata presso il Consolato Generale dell’Ucraina a Napoli); Nadine Abdia (Rappresentante Comunità Tunisina a Palermo); Sara Giudice (Giornalista, Esponente #senzagiridiboa); Gaia Moscato (Studentessa).

Modera: Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus).

Durante la Conferenza (organizzata da Mete Onlus) sarà proiettato lo Short-Film realizzato per lanciare l’apertura del Programma.

Link all’articolo originale

Natalia Re, Ambasciatrice della Gentilezza Regione Sicilia, annuncia l’appuntamento per il 25 giugno, ore 18, alla Casa della Cooperazione (Palermo) riguardante la Conferenza di presentazione “Il Valore della Gentilezza” – Programma 2022. Si tratta di un impegno etico concreto volto a diffondere valori e buone pratiche, che si concluderà il 13 novembre, giornata nella quale venne costituito a Tokyo nel 1996, il “World Kindness Movement”.

Il Programma è ispirato al Global Goal 11 di Agenda 2030, dedicato all’ambiente ed ai luoghi dove viviamo, valorizzando il patrimonio culturale e paesaggistico e la qualità di vita delle persone.

Interverranno in conferenza: Natalia Re (Business Development Manager Ugri Servizi per l’Ambiente); Viktoriya Prokopovych (Coordinatrice Territoriale per la Sicilia Occidentale, nominata presso il Consolato Generale dell’Ucraina a Napoli); Nadine Abdia (Rappresentante Comunità Tunisina a Palermo); Sara Giudice (Giornalista, Esponente #senzagiridiboa); Gaia Moscato (Studentessa).

Modera: Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus).

Durante la Conferenza (organizzata da Mete Onlus) sarà proiettato lo Short-Film realizzato per lanciare l’apertura del Programma.

Link all’articolo originale

Natalia Re, Business Development Manager Ugri Servizi per l’Ambiente, è stata nominata Ambasciatrice della Gentilezza per la Regione Siciliana dal Movimento Italiano per la Gentilezza, si tratta di un impegno etico concreto volto a diffondere valori e buone pratiche.

L’appuntamento è per il 25 giugno a “La Casa della Cooperazione” di Palermo, in quella occasione sarà presentato lo Short Film scritto e diretto da Giorgia Butera, e presentato il Programma 2022 “Il Valore della Gentilezza”.

Afferma Natalia Re: “In qualunque fatto o atto della vita è percepibile il sentire gentile. Nelle relazioni umane, nel rispetto dell’ambiente che ci circonda, nel contesto lavorativo, nel sistema scolastico, nell’accogliere l’altro, chi è diverso noi. La gentilezza è educazione, è cultura religiosa. E’ determinante che questo sentire si determini in azioni”.

Il Programma 2022 si concluderà il 13 novembre, giornata nella quale nel 1996 venne costituito a Tokyo il “World Kindness Movement”.

Link all’articolo originale

Mercoledì 13 luglio

17.30/ 18.30 –Presentazione del libro “Regine Inside, Autodeterminarsi al tempo della rivoluzione green” a cura di Natalia Re. A seguire Laboratori audio visivi sull’alfabetizzazione ecologica.

Link all’articolo originale